COS’È DEFINIZIONE DI TEG – TASSO EFFETTIVO GLOBALE

Il TEG, o Tasso Effettivo Globale, è il tasso di riferimento utilizzato dalla Banca d’Italia per fissare la soglia antiusura. Per fissare il limite oltre il quale i tassi di interesse sono considerati usurai si calcola il TEG medio, ottenuto come media dei tassi effettivi applicati a specifiche tipologie di prestito.

Secondo quanto stabilito dall’articolo 2 della Legge antiusura n. 108/96, il TEGM, tasso effettivo globale medio, viene determinato con cadenza trimestrale dal Ministero del Tesoro. Per determinare il tasso medio viene fatta una prima distinzione tra i diversi tipi di finanziamento e, all’interno di ciascun tipo, si differenziano ulteriormente i tassi in base all’importo del prestito, ai rischi, alla durata, alla natura, all’oggetto e alle garanzie. Nel calcolo del tasso effettivo globale rientrano il tasso nominale applicato al prestito, le commissioni e le spese accessorie a carico del debitore. A differenza di quanto accade nel caso del TAEG, nel calcolo di questo tasso non rientrano le spese sostenute per il pagamento di imposte e tasse, né i costi relativi alle polizze assicurative obbligatorie per legge.

Il tasso effettivo globale viene espresso in percentuale e su base annua ed esprime l’insieme degli oneri bancari che sono a carico del consumatore che si appresta a richiedere un prestito.

Author: admin