Le 5 buone decisioni da prendere per le vostre finanze nel 2018

Il crowdfunding permette di investire nell’ economia reale fornendo fondi ai project leader che necessitano di finanziamenti attraverso una piattaforma specializzata.Banca: rilevare le spese bancarie

Elimina le spese bancarie e, se necessario, cambia banca. La vostra banca non vi chiederà mai somme astronomiche per fornirvi i mezzi di pagamento, mantenere i vostri conti e pagare le vostre spese (anche se!), ma cambiando banche può risparmiare qualche decina di euro al mese, che può ancora rappresentare diverse centinaia di euro all’ anno, e a lungo termine, può essere significativo perché non cambiare banche ogni giorno!

Tuttavia, dovreste anche prendere in considerazione i servizi e i prodotti a vostra disposizione. Se siete assolutamente entusiasti, forse è meglio rimanere dove siete, ma se non ne siete soddisfatti, o se pensate che potrebbero essere da qualche altra parte, è ora di cambiare!

Mercato azionario: ripulire il portafoglio

Di tanto in tanto, questo è necessario e il nuovo anno è un grande pretesto: rivedere le vostre azioni e ripulire il vostro portafoglio. Prima di sapere cosa comprare, chiedetevi cosa tenere e cosa smaltire. Spesso teniamo i nostri titoli per orgoglio (ne torneremo indietro, questo è sicuramente quello che avevo previsto), per romanticismo (il nonno ha lavorato in questa azienda). Errore! Liberatevi delle scorte che non comprereste oggi.

E’ anche giunto il momento di definire una vera e propria strategia d’ investimento basata sulle vostre aspettative e competenze. Non mancano gli approcci: analisi tecnica, analisi fondamentale, approccio alla crescita, approccio al valore, ecc. Trova ciò che è meglio per te!

Investire: ottenere aiuto

Per fissare e raggiungere obiettivi finanziari chiari e realistici, è consigliabile ottenere aiuto. Ad esempio, è possibile investire in software di finanza personale e/o utilizzare i servizi di un consulente per la gestione patrimoniale.

Pensate anche agli investimenti che vi permettono di delegare la gestione ai professionisti, come nel caso di molte polizze vita che offrono un’ opzione di “Mandated Management”, ora disponibile per poche centinaia o migliaia di euro presso la maggior parte delle banche o dei broker online. Nota bene: questa delega consente l’ accesso ai servizi delle più grandi società di gestione a prezzi abbastanza ragionevoli: dal +0,10% delle commissioni di gestione alla gestione unit-linked per la maggior parte delle banche o dei broker online.

Tassazione: interessi per investimenti in esenzione d’ imposta

Un altro punto da considerare è la tassazione! Dare la preferenza alle buste esenti da imposte (libretti di risparmio in esenzione d’ imposta, PEA, assicurazioni sulla vita, ecc.) e esaminare attentamente i vari prodotti esentasse. Ricordate che le imposte possono ridurre significativamente i risultati nel tempo. Attenzione, tuttavia, la volontà di abbassare il disegno di legge dell’ amministrazione fiscale non dovrebbe mai essere il criterio di investimento primario. L’ obiettivo primario è e rimane quello di scegliere un investimento che corrisponda ai vostri obiettivi, all’ orizzonte di investimento e al vostro profilo di rischio. L’ incentivo fiscale viene concesso solo in una seconda fase.

Finanza: da investire

Tenete presente l’ importanza di investire nella sostenibilità. Un investimento deve essere considerato a lungo termine. Altrimenti, è speculazione. Dovreste quindi scegliere i vostri investimenti con un equilibrio tra rischio e performance, a seconda del vostro profilo di investitore. La sfida non è quella di far dormire il vostro denaro sul vostro conto corrente o di investirlo allo 0,75% su un libretto di risparmio Livret A o a circa il 2% su un fondo in euro, ma di investirlo in un investimento più redditizio a rischio controllato.

Infine, investire non solo i vostri soldi, ma anche il vostro tempo. Per saperne di più: attraverso la stampa generale, la stampa finanziaria specializzata, ma anche i libri, ecc.

Author: admin